Riprendo il tema delle motivazioni alla base di un blog di successo, perché noto che è un tema sempre vivo (Marco Freccero, ad esempio, ne offre diverse angolazioni) e che mi viene posto sempre più spesso. Siccome recentemente mi è capitato di rispondere in modo diretto (forse pure troppo) ad una mail in cui mi si chiedeva perché dopo 10 post il blog ancora non decollasse, allora ho pensato di buttare giù una riflessione più articolata.

Ritengo però fondamentale partire dal definire cosa si intende per successo. Credo infatti che così come esistono diversi tipi di blog, si possono immaginare differenti obiettivi alla base di ognuno di essi.

Un parametro come il successo è per sua natura soggettivo per cui, se si vuole capire come ottenerlo attraverso un blog e poi misurarlo, occorre  necessariamente distinguere tra diversi contesti. Qui provo ad elecarne sinteticamente alcuni, pensando sia a blog personali che aziendali:

  • audience
  • reputazione/autorevolezza
  • ricavi da pubblicità
  • ricavi da promozione propri prodotti/servizi
  • impatto su situazioni specifiche (es. crisi di comunicazione)
  • pubblicare news
  • mostrare il volto dell’azienda
  • divertimento
  • sfogo
  • ascoltare, conversare
  • influenzare l’agenda
  • cercare lavoro
  • cercare… un/una partner

Alcuni di obiettivi possono essere contestuali (ad esempio audience e ricavi da pubblicità) altri viceversa sono alternativi. Solo dopo aver definito i propri goal  (meglio pochi e ben focalizzati) sarà possibile individuare le azioni da compiere per raggiungere tali obiettivi.

Ne riparliamo, ok? (mica posso fa’ tutto io in questa casa…)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


5 commenti per “Significato di successo per un blog”

Pui seguire questa conversazione mediante lo specifico feed rss.

  1. Cigolo scrive:

    Ciao Mauro.
    Le tue riflessioni mi sembrano molto interessanti e possono essere un’ottima base di partenza per un discorso con dei razionali sotto.
    A questo proposito mi piacerebbe commentare con te il sito BlogBabel (http://it.blogbabel.com) e capire in base a quali criteri definiscono i loro ranking.
    Ti ringrazio.

  2. francesco scrive:

    Beh, un primo indice di successo, molto privato: divertirsi a sviluppare il blog. Poi c’è il divertimento (l’interesse) condiviso: il pubblico.
    L’audience conta ma solo se… lo si sa in giro. Nel mio blog sulla fotografia digitale, ad esempio, entrano più di 100.000 visitatori/mese eppure Dphoto non è ancora conosciuto nel circuito dei blog, non compare nelle classifiche dei “più visti”.
    Pubblicità? Siamo ancora agli inizi, ma anche su questo è terreno che promette scintille quale strumento di misura del successo.
    Ciao
    Francesco

  3. Mauro Lupi scrive:

    @Cigolo: nelle loro FAQ i criteri mi sembrano spiegati molto bene; se sono condivisibili o meno, se ne discute da molti mesi e non credo si possa dare una risposta definitiva. Indubbiamente il lavoro è interessante e può essere un punto utile di osservazione.
    Capita a fagiuolo anche il commento di Francesco che presenta il suo sito/blog il quale oggettivamente “mette in crisi” una valutazione come quella fatta su Blogbabel

  4. felixxx scrive:

    Beato te Francesco, 100.000 visitatorimese, mm.. ma come fai da avere tanti visitatori?

  5. Cigolo scrive:

    Ciao Mauro. Ho cercato di fare una piccola e parziale analisi del funzionamento di BlogBabel prendendo come riferimento il mio blog.
    Prova a darci un’occhiata, se ti interessa (http://web-working.blogspot.com/2007/04/blogbabel-la-classifica-dei-blog.html).

Lascia un Commento

Codici HTML ammessi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>