Smart MobsHoward Rheingold è uno di quelli che sembra vivere in anticipo sui tempi. Nel 1996 lessi il suo Comunità virtuali (peraltro scritto due anni prima) e rimasi colpito dalla concretezza con il quale l’autore affronta un argomento che, allora, era ancora tutto da scoprire.

Questo “Smart Mobs” è un lavoro stimolante e intrigante. Ci racconta delle prossime rivoluzioni che verranno generate dalle tecnologie senza fili e lo fa portandoci a contatto con i più competenti centri di ricerca e le più ardite avanguardie di hacker o di semplici utenti evoluti. Ma a differenza della trattazione meramente didattica di alcuni ricercatori o quella sognatrice e interessata di autori come Bill Gates, il prossimo futuro analizzato da Rheingold è quello che si sta materializzando adesso, nei laboratori che è andato a visitare e nelle strade di Tokyo o di Stoccolma.

Qualche volta, questo rimbalzare da un caso all’altro produce qualche brano un po’ disordinato, ove la citazione di turno appare forzata o didascalica. Però, nel suo complesso, il percorso di ricerca appare coerente e trattato logicamente.

Da segnalare l’approfondimento dei valori sociali come l’altruismo e la collaborazione che risultano strettamente legati all’evoluzione delle smart mobs e ne caratterizzeranno il loro orientamento futuro, così come il volontariato digitale ha contribuito a creare gran parte dell’attuale struttura organizzativa che regola internet, dal web allo standard DNS.

Equilibrato e coscienzioso il finale del libro, nel quale l’impatto delle tecnologie senza fili viene considerato in relazione a tutte le sue principali criticità: la privacy, il copyright, la regolamentazione dei governi, ecc., concludendo che è necessario studiare ancora l’argomento nel suo complesso per riuscire a capirne tutto il suo impatto sulla vita dei prossimi anni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...


Nessun commento per “Smart Mobs: il futuro documentato”

Pui seguire questa conversazione mediante lo specifico feed rss.

Non ci sono ancora commenti.

Lascia un Commento

Codici HTML ammessi: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>